Toccare il cielo con un dito: EBellesseDeZena App.

Ognuno di noi, almeno una volta nella vita, deve fronteggiare un momento in cui tutte le frasi sembrano finire con un punto di domanda. Noi, che viviamo in una società a corto di enigmi esistenziali, ci siamo chiesti: un blog che vuole essere una guida per gustarsi Zena ha ancora senso quando è accessibile, comodamente, solo da casina propria?

La risposta, adeguata militarmente, è stata la creazione di un’app bellissima, utilissima e gratuitissima, con cui consultare il nostro sito, la nostra pagina Facebook, il nostro profilo Twitter, la mappa, contattarci e portarci sempre nel taschino, proprio come si fa con la scalogna.

Le istruzioni, poche e semplici: ci raccomandiamo, aguzzate le oege.

Continua a leggere

Annunci

La nuova frontiera del personality quiz: Zena the Gathering.

Alle soglie della maturità, Nemo lo scemo fu attanagliato da una crisi di personalità terribile; si recò allora da Zenobio di Zena, il saggio, per risolvere i suoi problemi. Zenobio, dopo averlo ascoltato attentamente, dato che era già tornato dal mercato e la posta era ancora chiusa, decise di aiutarlo, mettendo in piedi una bancarella a offerta libera, minimo 5 € (scemo sì, abelinato no). “I tarocchi” egli disse “ti mostreranno la strada”. “Belin, ma quelle sono carte di Magic!” Nemo obiettò “O saggio Zenobio, ti sei bevuto il cervello?”.

“È meglio che prendi nota. Io sono cattivo, incazzato e stanco. Sono uno che mangia filo spinato, piscia napalm e riesce a mettere una palla in culo a una pulce a 200 metri, perciò fatti leggere le carte se non vuoi diventare come Clint Eastwood!” Zenobio concluse.

Ordunque, cliccate su questo link o sull’immagine sottostante per scoprire chi siete, dove vi collocate e che senso avete in questa Zena.

La Repubblica (de Zena) colpisce ancora: abbiamo ancora qualche merluzzo al nostro arco!

Tanto tempo fa in una Zena lontana, lontana…
Sono tempi duri per i due autori. Nonostante la Tesi Nera non sia ancora stata stampata, gli agenti del Bene (ristoratori, baristi, gelatai, registi di spessore artistico pari a quello di una foglia) hanno stanato gli autori ribelli dalle loro basi nascoste (essenzialmente la #VBDM) e li hanno perseguitati attraverso la Liguria.
Dopo essere sopravvissuti ai nostri attacchi continui, ma soprattutto legittimi, ma soprattutto soprattutto, un gruppo di delinquenti della libertà guidato da Egizio Sciaccabratta (e se non capite che è il contrario di Skywalker, meritate BeeGees al governo, o peggio Napolitano al Quirinale!) ha stabilito una base segreta sul lontano mare fecale del pianeta Sturla.
I malvagi autori, ossessionati dall’idea che il giovane Sciaccabratta potesse rimanere impunito, hanno inviato migliaia d’insulti fino ai più lontani confini della Repubblica…

Continua a leggere